Spezzano della Sila, riparte Gulìa Urbana: la rassegna itinerante di Street-Art

Spezzano della Sila, riparte Gulìa Urbana: la rassegna itinerante di Street-Art

Spezzano della Sila (CS) – Riparte il tour di Gulìa Urbana, la rassegna itinerante dedicata alla street art che coinvolge tutto il territorio della Calabria. Ideata e sviluppata dal collettivo Rublanum, Gulìa Urbana ha portato nel corso degli anni numerosi artisti italiani e internazionali a lavorare su opere murali che hanno arricchito il paesaggio e ampliato gli orizzonti di linguaggio di piccoli centri e borghi della provincia calabrese.

Dal 5 al 15 maggio Gulìa Urbana sarà protagonista nel comune di Spezzano della Sila (CS), una collaborazione da tempo inseguita e finalmente concretizzata grazie alla collaborazione dell’amministrazione comunale e alla caparbietà di Marco Curcio, consigliere comunale di Spezzano della Sila con delega all’urbanistica, che già da tempo aveva mostrato interesse al progetto e al tema della rivalutazione urbana tramite la street art.

L’evento prevede la realizzazione di due opere di forte impatto, che andranno a sottolineare e a rafforzare due dei punti cardine della vita e del turismo del borgo. Claudio Morne, artista calabrese, che già tante volte ha collaborato con Gulìa Urbana, si occuperà di realizzare un’opera nei pressi del Santuario di San Francesco di Paola, che avrà appunto come tema il cammino del santo che proprio a Spezzano della Sila ha costruito l’eremo nel 1474.

Invece lo spagnolo WedoGoas, new entry nel roster di Gulìa Urbana, celebrerà la Sila e le sue bellezze con un’opera che sarà realizzata presso Camigliatello Silano e contribuirà al fascino di quella che negli ultimi anni si è imposta come capitale calabrese dello sci e degli amanti della natura. Nei giorni del festival si è pensato anche al coinvolgimento dei più piccoli che saranno i protagonisti di un laboratorio artistico, Rublanum Lab, con l’obiettivo di ispirare le nuove generazioni alla cultura dell’attivismo, del rispetto della cosa pubblica e del bello.

Recuperare aree poco valorizzate, offrire nuovi spunti di riflessione, squarciare il velo verso immaginari altri, anche geograficamente distanti dai luoghi in cui si opera, e promuovere le arti contemporanee, questi i principali obiettivi del progetto Gulìa Urbana, che arrivato al decimo anno di attività continua la sua opera di rifunzionalizzazione e rigenerazione all’interno del tessuto vivo della provincia calabrese.