PNRR: a Rende studenti propongono al sindaco idee per la città del futuro

PNRR: a Rende studenti propongono al sindaco idee per la città del futuro

PNRR: a Rende studenti propongono al sindaco idee per la città del futuro

 L’ufficio tecnico del comune di Rende si avvarrà da oggi delle competenze degli studenti delle scuole e dei licei cittadini.

Il sindaco Marcello Manna, insieme all’assessora Lisa Sorrentino, hanno incontrato stamane nella sala del consiglio comunale i bambini delle prime classi dell’Istituto Comprensivo di Quattromiglia che hanno illustrato al primo cittadino la loro idea di città.

“Il PNRR è stato il pretesto per incontrare i nostri giovani cittadini che con grande abilità hanno dimostrato quanto il loro percorso verso l’autodeterminarsi debba essere sostenuto dalle istituzioni. Dobbiamo coinvolgerli e ragionare assieme sulle loro proposte”, ha affermato il sindaco.

La dirigente Simona Sansosti, nell’introdurre i lavori dei propri alunni, ha voluto sottolineare come: “il progetto abbia coinvolto docenti e alunni delle quinte classi della scuola primaria e quelli delle prime classi della scuola secondaria di primo grado. Dall’esperienza della DAD abbiamo colto l’opportunità degli incontri a distanza facendo diventare gli ostacoli opportunità: è nata così una class-room che ha dato vita ad incontri vivaci e produttivi grazie a cui è stato posso in essere il progetto Arintha Creativa. Un lavoro collettivo che vorrebbe Rende divenire città della scienza, vocata alla cultura e al turismo”.

Gli alunni, attraverso il supporto delle slide, hanno proposto, prendendo spunto dalle linee guida del PNRR, di puntare su istruzione, ricerca, inclusione e coesione. Uno sguardo su sostenibilità, salute e ambiente premendo sulla digitalizzazione. 

“Vorremmo che ogni edificio scolastico possa ospitare laboratori di musica, scienze, creatività in un percorso che coinvolgerà i cinque sensi e valorizzerà il patrimonio identitario della città” hanno chiesto i bambini al primo cittadino sottolineando di volere una città inclusiva e senza barriere.

Manna, a tal proposito, ha annunciato che proprio nella sede dell’UICI sorgerà a breve: “il centro sportivo per non vedenti più grande del meridione”.

L’assessora Sorrentino ha poi plaudito alla passione che i ragazzi hanno mostrato: “ il vostro è un progetto con una visione glocale. Attenti a valorizzare le risorse del vostro territorio, siete riusciti, nel contempo, a porre l’accento su innovazione e ricerca puntando su una formazione che sia sempre pluralista”.

“Da oggi –ha concluso il primo cittadino- comincia un percorso che ci vedrà insieme costruire la città del futuro. Dobbiamo avere la responsabilità da parte vostra di capire come materializzare queste idee, da parte nostra come individuare i finanziamenti necessari. Sarà un lavoro di squadra che ci porterà, uniti, a migliorare e crescere come comunità”.

Domani, sempre nella sala consiliare di piazza Matteotti, sindaco e assessora incontreranno alle 10,00 gli studenti dei licei.