Lamezia ha un nuovo vescovo: è Don Serafino Parisi, rettore della Cattedrale di Crotone

Lamezia ha un nuovo vescovo: è Don Serafino Parisi, rettore della Cattedrale di Crotone

Crotone – Questa mattina l’Arcivescovo di Crotone-Santa Severina Angelo Panzetta ha dato l’annuncio alle ore 12,00, dopo l’Angelus recitato nella Basilica Cattedrale di Crotone, della nomina del Rettore del Duomo di Crotone don Serafino Parisi a Vescovo di Lamezia Terme.

Giorni scorsi, infatti,  l’annuncio del Vescovo Giuseppe Schillaci del trasferimento nella sede di Nicosia (Enna), dopo solo tre anni di guida pastorale in Calabria. Schillaci, se ricordate, è succeduto ad un altro crotonese, Monsignor Luigi Cantafora, titolare della diocesi per ben quindici anni. “Mi abituerò a chiamarlo “Mio predecessore”, ha dichiarato don Serafino Parisi quest’oggi in Duomo.

Insieme al Capitolo Cattedrale, infatti, alla presenza dell’Arcivescovo di Crotone e del suo vicario, c’era pure Monsignor Cantafora. E’ stato insignito, dopo la lettura della nomina, dello zucchetto violaceo, proprio dei vescovi, mentre il Capitolo gli ha fatto dono di una croce pettorale, realizzata dal maestro orafo Michele Affidato.

Un lungo discorso, quello del neo arcivescovo, dove ha ricordato la sua famiglia, i genitori, i confratelli sacerdoti e monsignor Giuseppe Agostino. All’epoca don Serafino era un giovane sacerdote che studiava a Roma, e il vescovo di Crotone lo volle qui in diocesi. “Ho pensato tanto al motto che dovrò scegliere, e potrebbe essere “Arrendiamoci anche noi all’amore”… mi riferisco all’amore di sempre, quello che abbiamo sperimentato tutti, alimentato dalla linfa nuova del crocifisso risorto.   Ma ve n’è un altro in realtà, poi ci penserò meglio, e potrebbe essere Paolo che scrive ai Galati: “Essere a servizio l’uno degli altri tramite la carità”. Ha concluso il discorso affermando: “Voglio che vinca l’amore al di la delle mie debolezze. Accoglietemi”.  Guarda qui la diretta completa sulla nostra pagina facebook.

Don Serafino Parisi , nato nel 1962 a Santa Severina (KR), ha conseguito il  presso la Pontificia Università  Gregoriana in Roma e la  Licenza in Scienze Bibliche presso il Pontificio Istituto Biblico dell’Urbe. Ha superato l’anno di preparazione al Dottorato in Sacra Scrittura lavorando sugli Scritti Sapienziali. È docente di Greco del Nuovo Testamento, Ebraico ed Esegesi biblica presso l’Istituto calabrese della Pontificia Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale in Napoli.