Inaugurata la mostra “Insieme” al Museo dei Brettii e degli Enotri

Inaugurata la mostra “Insieme” al Museo dei Brettii e degli Enotri

Cosenza –  Il Sindaco, Franz Caruso, ha partecipato al vernissage della Mostra “Insieme” di Natino Chirico che sarà ospitata al Museo dei Brettii e degli Enotri fino al prossimo 21 giugno.

“Questa mostra è una vera bellezza” – ha affermato il primo cittadino di Cosenza, cogliendo l’occasione dell’evento espositivo per invitare i giovani cosentini ad essere presenti nei luoghi della cultura ed ad utilizzare ogni proposta di crescita intellettuale, affinché, classe dirigente di domani, possano costruire il proprio futuro avendo ben impresso nei loro cuori e nelle loro menti la propria identità, le proprie radici.

Una comunità è tale se condivide una identità – ha proseguito  – e l’identità si forma nei templi del sapere e della conoscenza. Noi ne abbiamo tanti e li vogliamo valorizzare, tutelare e, soprattutto, riempire di contenuti per offrirli alla curiosità ed alla inventiva dei nostri ragazzi a cui chiediamo di aiutarci a far risplendere i fasti dell’Atene della Calabria. L’intrattenimento è importante, è vita per i nostri giovani che vogliono divertirsi, ed io sono felice quando li vedo ripopolare le nostre strade e le nostre piazze. Ma l’intrattenimento non può essere tutto. Ai nostri giovani dobbiamo offrire anche percorsi di crescita culturale a cui pian piano sono sicuro si avvicineranno riempiendo anche Musei e Teatro. E’ questa la sfida che abbiamo lanciato con il consigliere Antonietta Cozza, mia delegata alla Cultura, quando abbiamo pensato a Librincomune, la rassegna di attualità librarie che ospitiamo nel Salone di Rappresentanza di Palazzo dei Bruzi, che volevamo ripopolato di cittadini e giovani cosentini. Con questa stessa finalità accolgo sempre con piacere ogni proposta culturale di valore che riempie di contenuti i nostri beni storici ed artistici. Questa mostra di Natino Chirico è di grande prestigio e suggestione e ringrazio il Premio Sila per averla inserita a margine delle proprie iniziative collocandola nel Museo dei Brettii e degli Enotri, che rappresenta una tra le più importanti istituzioni culturali della città”

Sin da quando mi sono insediato – ha concluso   – abbiamo subito puntato con Antonietta Cozza, insieme a tutto il settore Cultura del Comune cui va il mio apprezzamento per il lavoro che svolge quotidianamente, a riportare Cosenza a quelli che erano i fasti di una volta. E’ un progetto ambizioso, ma abbiamo il dovere di realizzarlo perché lo merita Cosenza, la sua tradizione e ciò che ha rappresentato. Non a caso, stiamo investendo con determinazione alla riqualificazione del nostro centro storico, tra i più belli del Paese, per il quale abbiamo recuperato 90 milioni di finanziamento del CIS, che stavano andando perduti. Forse non risolveremo tutti i problemi di Cosenza Vecchia, ma sicuramente riusciremo a rilanciare l’idea di poter recuperare la storia ed il prestigio che appartengono ai cosentini. La vivacità culturale che stiamo osservando in questi mesi è sicuramente un primo importante risultato che ci fa ben sperare per il futuro”.