Ieri il primo anniversario dell’ingresso nella diocesi di Rossano-Cariati del Vescovo Maurizio Aloise

Ieri il primo anniversario dell’ingresso nella diocesi di Rossano-Cariati del Vescovo Maurizio Aloise

Il bacio della terra presso il Campo di Concentramento di Ferramonti, l’accoglienza presso la parrocchia di Tarsia, la sosta in preghiera al Santuario della Madonna delle Grazie di Spezzano, la visita a don Vincenzo Longo, l’incontro presso il Centro di Vaccinazioni dell’Area di Corigliano Scalo, la Concelebrazione eucaristica in Cattedrale. Momenti indimenticabili, che hanno segnato l’inizio di un ministero pastorale, caratterizzato da una paternità amorevole e attenta nei confronti di tutti. Così ha scritto la diocesi di Rossano-Cariati: Infinitamente grati al Signore per il dono ricevuto nella persona di Monsignor Maurizio Aloise, uniamoci quindi in preghiera per chiedere al Signore di continuare a sostenerlo e guidarlo nel suo episcopato, affinché possa essere sempre più fecondo e ricco di frutti. L’Ufficio liturgico diocesano, per l’occasione, ha preparato una intenzione di preghiera che sarà letta nelle parrocchie nella giornata di oggi.

Per gli ammalati, le persone anziane e disabili, e per tutti coloro che fossero impossibilitati a poter partecipare alla S. Messa in parrocchia riportiamo di seguito il testo della intenzione di preghiera:
“Per il nostro Arcivescovo Maurizio, nel primo anniversario dell’inizio del ministero pastorale nella Chiesa di Rossano – Cariati: Dio, pastore eterno dei credenti, gli conceda uno spirito di consiglio e di fortezza, di scienza e di pietà, perché, governando fedelmente il popolo a lui affidato, edifichi nel mondo la Chiesa, sacramento di salvezza. Preghiamo”.