Federazione Bocce Calabria, la stagione 2022 parte con le donne

Federazione Bocce Calabria, la stagione 2022 parte con le donne

FIB CALABRIA: LA STAGIONE 2022 PARTE CON LE DONNE!

La stagione dell’anno solare 2022 delle bocce in Calabria parte in rosa! A conferma della grande attenzione e del rinnovato impulso che la Fib Calabria intende dare al settore, la prima gara dell’anno organizzata dal comitato regionale, in programma domenica 9 gennaio, è la gara promozionale femminile individuale in programma al “Bocciodromo comunale Città di Cosenza” (sito in Piazza Giovanni Amendola).

«Ritengo che avvio migliore non ci potesse essere. Da sempre ho sposato le direttive nazionali che mettono le donne al Centro del Progetto Fib. A tal proposito anticipo che in Primavera (Covid permettendo) organizzeremo presso il Nuovo Centro Federale Regionale “Città di Cosenza” una gara femminile di cui non svelo altro per non rovinare la sorpresa», ha dichiarato  il presidente del C.R. Fib Calabria Francesco D’Ambrosio.

Le partite della gara di domenica finiranno ai 10 punti con la fase finale che avrà inizio alle ore 15,30. Premi a sorpresa.
Sedici le atlete pronte a scendere in pista, alcune fra le più rilevanti del panorama regionale e del Sud Italia. Questi gli accoppiamenti del sorteggio: Simona Cena (Laurmend, Cs) vs Antonella Germanò (Catanzarese), Fatima Costanza (Città di Cosenza) vs Elisa Turro (Villa Arangea, Rc), Antonella Zicarelli (Città di Cosenza) vs Sharon Cotroneo (Villa Arangea, Rc), Antonella Donato (Città di Cosenza) vs Ilenia Pasqua (Laurmend, Cs), Valeria Gaudio (Laurmend, Cs) vs Assunta Lacroce (Catanzarese), Anna D’Elia (Città di Cosenza) vs Ida Baleno (Città di Rende), Francesca Lise (Città di Cosenza) vs Francesca Campicelli (Villa Arangea), Jessica Pasqua (Laurmend, Cs) vs Maria Iiritano (Sala, Cz).

A dirigere la gara, con inizio fissato per le ore 10, sarà l’arbitro nazionale benemerito, quasi 89enne, Francesco Mandoliti. Classe 1933, Mandoliti è una vera e propria istituzione delle bocce calabresi e non solo. Dapprima giocatore di cat. A e tecnico provinciale e regionale, poi arbitro nazionale dal 1970 (uno dei primi in Calabria). Dal 1995 è uno dei pochissimi arbitri benemeriti della Federazione Italiana Bocce che lo ha insignito con una medaglia d’oro.