Cosenza – Viabilità: proposti al ministro delle Infrastrutture i progetti della Provincia

Cosenza – Viabilità: proposti al ministro delle Infrastrutture i progetti della Provincia

Viabilità, Proposti al ministro delle Infrastrutture i progetti della Provincia di Cosenza

COSENZA – Ammodernamento e adeguamento della Sibari-Sila (Strada provinciale 177) con un costo presunto di 116 milioni di euro e della Strada provinciale 263 con un importo previsto di 80 milioni. Sono questi i progetti proposti dalla Provincia di Cosenza relativi alla viabilità e alle infrastrutture e inseriti dall’Upi nell’ambito della mappatura delle opere strategiche dal punto di vista socioeconomico, indispensabili per le comunità e per i sistemi economici locali.

Inoltre, la Provincia di Cosenza ha presentato altri tre progetti di carattere strategico provinciale ma di competenza dell’Anas: ammodernamento e adeguamento della Mormanno-Scalea (Strada statale 504); ammodernamento e adeguamento della Strada delle Terme (Strada statale 283); ammodernamento e adeguamento della Paola-Cosenza (Strada statale 107).

I progetti di queste opere strategiche sono stati inviati dalla Provincia di Cosenza all’Upi lo scorso 9 febbraio affinché fossero inserite all’interno di una mappatura unitaria di interventi infrastrutturali e poste all’attenzione del Governo. Le proposte sono state presentate dal presidente dell’UPI, Michele de Pascale, al ministro delle Infrastrutture per la Mobilità sostenibile, Enrico Giovannini, al tavolo per la viabilità provinciale voluto dal ministro cui hanno partecipato anche Anas e Rfi.

“È una importante opportunità per la viabilità e per realizzare interventi fondamentali sull’intero territorio provinciale grazie a fondi extra Pnrr. Sono opere – ha affermato il presidente della Provincia di Cosenza, Ferdinando Nociti – che andranno a incidere sicuramente sulla qualità della vita dei cittadini e delle imprese e saranno strategiche nel rilanciare lo sviluppo del tessuto economico e sociale delle comunità.

In particolare, per quanto riguarda la Sibari-Sila il progetto da 116 milioni interesserà il tratto che attraversa i Comuni di Acri, San Demetrio Corone, Corigliano Rossano, Cassano allo Iono. Per la Strada provinciale 263 si interverrà sull’intera arteria che attraversa i Comuni di Belvedere Marittimo, Sant’Agata di Esaro, San Sosti, San Donato di Ninea, Acquaformosa, Lungro, Firmo, Saracena, San Basile, Castrovillari, Frascineto, Civita, Francavilla Marittima: di fatto si andrà a realizzare un vero e proprio collegamento trasversale Tirreno-Ionio.

Sono tutte opere, alcune attese da troppo tempo, di vitale importanza – ha spiegato il presidente Nociti – per il territorio provinciale. Ringrazio il dirigente alla Viabilità, Claudio Le Piane, e l’intero Settore della Provincia di Cosenza, per la professionalità e il lavoro svolto. Seguiremo attraverso l’Upi il Tavolo sulla viabilità provinciale nella speranza di avere il via libera per lo sblocco degli investimenti”.