Cosenza, il Comune concorre agli avvisi del Ministero della Transizione ecologica

Cosenza, il Comune concorre agli avvisi del Ministero della Transizione ecologica

Cosenza (CS) – La Giunta comunale, presieduta dal Sindaco Franz Caruso, ha approvato, su proposta dell’Assessora all’ambiente e al territorio (Transizione ecologica e Difesa del suolo) Maria Pia Funaro, due progetti che concorreranno ai bandi pubblicati dal Ministero della transizione ecologica con i quali è stato dato avvio alle procedure di finanziamento di interventi nel settore della gestione dei rifiuti urbani. I progetti approvati in Giunta riguardano sia il miglioramento e la meccanizzazione della rete di raccolta differenziata dei rifiuti urbani, sia l’ammodernamento degli impianti esistenti e la realizzazione di nuovi impianti di trattamento/riciclo dei rifiuti urbani provenienti dalla raccolta differenziata.

Il primo progetto approvato dalla Giunta (per il miglioramento e la meccanizzazione della rete di raccolta differenziata) è articolato in tre proposte. Una prima proposta riguarda la fornitura di attrezzature innovative per la diversificazione delle filiere di raccolta differenziata previste dal PNRR nel Comune di Cosenza. La seconda proposta, si riferisce, invece, alla fornitura di isole ecologiche informatizzate e di cassonetti “intelligenti”, previsti, anche in questo caso, dal PNRR nel Comune di Cosenza. La terza ed ultima proposta di questa linea di intervento riguarda la fornitura di software e strumenti informatizzati per un sistema integrato di raccolta dei rifiuti, previsti sempre nel PNRR. Il quadro economico di tutti e 3 gli interventi ammonta complessivamente a 2 milioni 965.380,32 euro.

Con riferimento, invece, all’altra linea di intervento prevista dal bando del Ministero della transizione ecologica (ammodernamento di impianti esistenti e realizzazione di nuovi impianti), il progetto di fattibilità approvato in giunta ingloba due proposte. Una prima proposta riguarda la fornitura e l’installazione di una compostiera di comunità , mentre l’altra si riferisce alla realizzazione di una stazione di trasferenza per ridurre le distanze di trasporto dei rifiuti urbani verso gli impianti di trattamento.

Il complessivo quadro economico di tutti e due gli interventi ammonta ad un milione 353.403,52 euro.