Cosenza, Franz Caruso è ufficialmente il nuovo Sindaco

Cosenza, Franz Caruso è ufficialmente il nuovo Sindaco

Riceviamo e pubblichiamo – Cosenza (CS) – L’avvocato Franz Caruso è da questa mattina, ufficialmente, il nuovo Sindaco della città di Cosenza. Due settimane dopo la vittoria al ballottaggio del 17 e 18 ottobre scorsi, Franz Caruso è stato proclamato Sindaco in un gremito salone di rappresentanza di Palazzo dei Bruzi, dal Presidente della Commissione centrale elettorale, il magistrato Maurizio Pancaro, che ha proceduto anche alla proclamazione dei consiglieri comunali eletti.

La cerimonia è stata introdotta dallo stesso Presidente della commissione centrale elettorale che ha dato poi seguito alla proclamazione. Subito dopo, si è consumato il rituale del passaggio delle consegne. Il nuovo Sindaco Franz Caruso ha indossato la fascia tricolore di primo cittadino dopo averla ricevuta dall’Assessore dell’Amministrazione uscente, Alessandra De Rosa, delegata a rappresentare Mario Occhiuto, trattenuto fuori città da impegni improcrastinabili. La De Rosa ha consegnato al nuovo Sindaco, dandone pubblicamente lettura, una lettera di Mario Occhiuto nella quale il Sindaco uscente ha formulato a Franz Caruso gli auguri di buon lavoro, scusandosi per l’assenza.

Quindi il nuovo Sindaco, Franz Caruso, ha preso la parola, ringraziando preliminarmente il Presidente della Commissione centrale elettorale, Avv. Pancaro, “che – ha detto Franz Caruso – dopo un lungo lavoro, è arrivato a proclamare gli eletti, il Sindaco e i consiglieri comunali che nel prossimo quinquennio rappresenteranno la città”. Il nuovo Sindaco ha poi indirizzato altre parole di ringraziamento : “alla stampa, numerosa e presente, e ai tanti amici e cittadini che oggi hanno voluto condividere con me questo momento di grande gioia e di emozione”. Non sono mancati, nel discorso di insediamento, i ringraziamenti all’Amministrazione uscente, al suo predecessore, all’Assessore Alessandra De Rosa che ha rappresentato Occhiuto. Allo stesso modo il nuovo primo cittadino ha ringraziato Francesco Caruso, “il vicesindaco – ha detto Franz Caruso – che si è conteso con me il risultato finale”.

Un saluto Franz Caruso ha rivolto anche a tutti i consiglieri comunali “che hanno lavorato in questi anni per il bene della città. Certo – ha aggiunto – ci sarà da fare e tanto e anche, forse, tanto di diverso rispetto al passato, ma credo che in una continuità anche amministrativa dobbiamo portare a compimento le iniziative e le opere che sono state avviate in città e che magari porteranno anche qualche beneficio in più, se modificate nel corso della loro esecuzione. Quel che mi preme sottolineare in questo momento di gioia – ha aggiunto il nuovo Sindaco, precisando che le dichiarazioni programmatiche saranno destinate ad un momento successivo – è il ringraziamento alla mia comunità e alla mia città che mi ha voluto onorare, assegnandomi questo importante ruolo di primo cittadino.

Non è facile – ha aggiunto – perché interviene in un momento in cui non è ancora superata la situazione di difficoltà mondiale e quindi anche la nostra, a causa della pandemia, con le problematiche afflittive che abbiamo dovuto registrare tutti quanti noi e ancor di più chi vive il disagio di una situazione di non perfetta attività in questa città. Il mio pensiero va, pertanto, a tutte le persone che soffrono, anche per difficoltà non solo economiche, ma anche di salute, e alle persone che non possono condividere il benessere che noi vogliamo che ci sia nella nostra città.

Credo che sia dovere di un’Amministrazione comunale – ha detto ancora Franz Caruso nel suo primo discorso, subito dopo la proclamazione – prendersi carico dei bisogni della sua comunità, di quella parte più emarginata che vive il disagio e le difficoltà. Alla parte più bisognosa della città io e tutta l’Amministrazione comunale dedicheremo uno sforzo superiore rispetto a quello del passato, per fare in modo che queste sacche di bisogno possano essere sempre più ridotte. Il mio pensiero va a loro, a tutta la città, a tutto quello che noi dobbiamo fare”. Un passaggio significativo del suo intervento il Sindaco Franz Caruso lo ha riservato anche a tutto il personale comunale, sensibilmente ridotto.

“In questa particolare situazione – ha detto il primo cittadino – dovrà lavorare alacremente e molto di più di quanto, purtroppo, i tempi ordinari del lavoro richiedono, per dare risposte ai tanti bisogni della nostra città. Con i dipendenti comunali – ha aggiunto – certamente instaureremo un rapporto di proficua collaborazione. A loro, come a tutti i cittadini, saranno garantiti i diritti eliminando le sacche di privilegio e facendo in modo che tutti possano compiere il proprio dovere, perché solo così potremo rendere questa città più bella, più accogliente, più vicina alle esigenze di tutti e potremo proiettarla in futuro, per i nostri figli e i nostri nipoti, ad essere punto di riferimento non solo per la Calabria e il Meridione, ma per tutto il Paese. Se faremo questo, realizzeremo un sogno, quella Cosenza 2050 che deve dare prospettive di crescita e di vita a tutti i nostri giovani che, purtroppo, sempre più spesso, sono costretti ad andare fuori. I giovani sono il nostro futuro e Cosenza ha bisogno di loro”.

Ufficio Stampa – Comune di Cosenza