Come deve essere una camicia elegante? Queste le caratteristiche basilari

Come deve essere una camicia elegante? Queste le caratteristiche basilari

L’Italia è un paese d’influenza nella moda globale, tanto da essere un vero e proprio indicatore sui trend e gli stili più diffusi. Il fattore di maggior interesse è che per ogni cerimonia o evento in generale esiste un outfit apposito, sia per uomo che per donna. Ma per ciò che concerne il primo, è inevitabile che venga indossata una camicia, grande classico dell’abbigliamento maschile. In ufficio può avere un’accezione più informale, mentre quando si ricorre ad un abito da cerimonia la camicia diventa co-protagonista, spezzando o richiamando i colori indossati; ma le sue proprietà sono ben distinte.

Nell’eleganza classica – ma anche in alcuni contesti lavorativi – una caratteristica molto ricercata è quella della personalizzazione, per lo più con un ricamo nel taschino, nel colletto o nei manichini. Al riguardo segnaliamo che in rete è possibile trovare siti e-commerce come FullGadets.com che offrono diverse opzioni per personalizzare questo capo d’abbigliamento. I modelli possono differire parecchio tra essi, eppure ci sono dei tratti comuni ai quali le camicie eleganti non rinunciano mai. Dunque, se si hanno dei dubbi su come deve essere una camicia elegante, ecco quali sono le caratteristiche basilari.

Tessuto di qualità

Una camicia elegante non può esimersi dall’avere un tessuto di qualità: il cotone. Quest’ultimo deve essere anche realizzato in maniera fine, e non a caso i suoi valori si valutano attraverso il titolo del filato: si tratta del rapporto che c’è tra la lunghezza della fibra e il relativo peso. Oltre a ciò, è opportuno valutare anche un altro fattore, ossia la base del tessuto dell’indumento in questione.

Il Popeline è il più adatto in tal senso, poiché è un tessuto leggero ma compatto, dando l’idea di un aspetto striato. Ma è opportuno segnalare che in estate anche il lino può essere una soluzione valida. Essenziale ricordarsi di indossare una canottiera che sia studiata ad hoc per non essere notata sotto la camicia, altrimenti si ottiene un brutto effetto.

Il colore di una camicia elegante: solo bianco?

Chiaramente il colore di una camicia elegante è legato alla cerimonia alla quale si partecipa, poiché anche ad un matrimonio potrebbe esserci un particolare dress code. Generalmente, infatti, viene richiesta la camicia di colore bianco, ma durante altri eventi come la comunione si può anche scegliere qualcosa con l’azzurro.

L’importante è comunque tener presente la maniera corretta di abbinare i colori tra camicia, giacca, pantaloni e accessori; insomma, è fondamentale che l’outfit risulti coerente e serio. Per tale ragione, bisogna evitare di scegliere una camicia che non sia a tinta unita, poiché le fantasie potrebbero risultare eccessivamente informali.

Il colletto

Per quanto riguarda le caratteristiche basilari di una camicia elegante, il colletto fa parte assolutamente di queste poiché definisce l’eleganza dell’indumento in questione. Inoltre, il colletto è la parte maggiormente visibile della camicia elegante nel momento in cui si indossa la giacca, e può essere di due tipologie differenti: italiano e semi francese.

Per quanto riguarda il primo, è più classico e con delle punte tendenti alla chiusura; praticamente l’ideale per una cravatta più stretta, ma rigetta il papillon. Il semi francese è più comune, e si presenta con punte e vele ben bilanciate nella distanza; va bene per qualsiasi cravatta o papillon.

Manica e polsino

Le caratteristiche basilari da citare, infine, sono la manica e il polsino. Per quanto riguarda la prima, è preferibile che risulti leggermente più larga nella parte superiore, così da permettere di andare ad agio nel movimento. Strettamente collegato alla manica c’è il polsino, che deve essere ben posizionato e deve avere delle misure adatte alla manica stessa. Il lavoro di un polsino è quasi invisibile, è una specie di camuffamento: sbucando appena dalla giacca, copre il polso restando saldo in posizione, evitando che questa parte del corpo resti scoperta nel caso in cui si pieghi il braccio.