Castrovillari premia le imprese e il territorio

Castrovillari premia le imprese e il territorio

Riceviamo e pubblichiamo – Castrovillari (CS) – Premio Creatività Impresa e Territorio al maestro orafo Gerardo Sacco da sempre ispirato dalla sua terra di origine, l’antica Magna Grecia.

Premio VinCalabria al Consorzio “Terre di Cosenza”, sorto a tutela delle produzioni viti-vinicole.

Premio Etica e legalità ad Antonino Bartuccio, commercialista, già Sindaco di Rizziconi (RC) per avere denunciato le infiltrazioni e le intimidazioni della ‘ndrangheta.

L’evento tenutosi a Castrovillari nella sala giunta del comune, rientrava nella quinta edizione del Premio regionale “Impresa Territorio” 2021 promosso dall’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Castrovillari con l’appoggio della locale Amministrazione Comunale. Il premio  Nato nel 2016 per volontà del Dr Mario Straticò, presidente dell’Ordine dei dottori commercialisti, è  volto a far conoscere, diffondere quelle che sono le eccellenze calabresi.  A premiare la senatrice Fulvia Caligiuri, l’assessore regionale, Gianluca Gallo e lo stesso presidente Mario Straticò. Le menzioni sono state lette dalla dottoressa, Rosa Laghi.

E’ fondamentale che l’opinione pubblica e soprattutto i giovani possano  vedere come si fa impresa, come si possa essere impresa, seria, onesta, corretta e soprattutto avulsa da qualsiasi intimidazione mafiosa, soprattutto in Calabria che è invece Una regione pulita, Bella che ha una vocazione naturale al turismo e all’agricoltura”, ha sottolineato il presidente dell’ordine dei dottori commercialisti della città del Pollino, Mario Straticò. “Una regione che deve attrarre e non respingere ed è dovere soprattutto dei commercialisti, i primi a contatto con le realtà produttive della nostra regione, incentivare, credere e far conoscere queste realtà”, gli hanno fatto eco la senatrice Fulvia Caligiuri e il consigliere regionale, Gianluca Gallo.  “Nessuno meglio dei commercialisti, i primi a contatto con le aziende, può comprendere chi si prodiga per la nostra terra cercando di valorizzare quelle che sono i prodotti e  le maestranze del territorio”, ha sottolineato il sindaco di Castrovillari, l’avv. Mimmo Lo Polito. “Il premio, è bene sottolinearlo, non guarda solo al territorio di competenza, perché l’ordine dei dottori commercialisti di Castrovillari, è il più vasto della regione, ma tenta di evidenziare tutte le eccellenze della Calabria”, ha sottolineato il presidente del Comitato Impresa e Territorio, Giuseppe Aloise.

Presenti tra gli altri l’ avv. Domenico Lo Polito, sindaco di Castrovillari, il dott. Antonio Gaetani Vice Presidente Consiglio Giustizia Tributaria e il  dott. Antonino Dattola Consigliere d’Amministrazione della Cassa Dottori Commercialisti e la  d.ssa Alessandra Kostner ( dottore di ricerca in diritto Tributario all’UNICAL di Cosenza). Saluto agli ospiti e ai premiati, in video conferenza, anche da parte del dott. Stefano Distilli, Presidente della Cassa Dottori Commercialisti.

 

La serata si è conclusa a Villa Bonifati con la consegna di targhe a 11 commercialisti peri loro 25 anni di attività professionale. La giuria composta  da Domenico Cersosimo (Prof. Ordinario di Economia Applicata Unical – Cosenza); Francesca Dorato (Avv. già Vice Sindaco del Comune di Castrovillari); Roberto Laghi (Presidente Ordine degli Avvocati di Castrovillari – componente del Consiglio Nazionale Forense); Domenico Pappaterra (Presidente del Parco del Pollino);Giorgio Sganga (Presidente dell’Ordine di Paola); Giuseppe Zimbalatti (Direttore del Dipartimento Agraria dell’Università Mediterranea – Reggio Calabria) e coordinata dal dott. On. Giuseppe Aloise ha premiato i seguenti commercialisti: Domenico Basile, Claudia Cardamone, Daniele Carlomagno, Carmela Chiaccio, Domenico Ciliberti, Nicola Di Gerio, Michele Durante, Antonello Levote, Silvia Occhiuzzo, Carlo Antonio Rango e Giovanni Antonio Salimena con la seguente motivazione:

“Per ricordare i suoi 25 anni di attività professionale svolta con competenza, serietà e deontologia. Per avere dato prestigio, con le sue poliedriche capacità, ad una professione di rilevanza socio-economica”.