Carmine Abate presenta il suo nuovo romanzo

Carmine Abate presenta il suo nuovo romanzo

Il cercatore di luce è il titolo del nuovo libro di Carmine Abate (edito Mondadori) in uscita domani 12 ottobre. Lo scrittore di Carfizzi ancora una volta viaggia e regala ai lettori un cammino di emozioni fatto di storie che si intrecciano e di paesaggi che prendono vita tra le parole di un romanzo che si preannuncia già l’ennesimo successo.

A raccontare come nasce questa nuova opera è proprio Abate: «La storia inizia in un giorno d’estate quando un ragazzino di nome Carlo scopre nella baita di famiglia un quadro misterioso che raffigura una giovane donna con un bambino tra le braccia. E’ la nonna paterna, una maestra calabrese che vive da mezzo secolo in Trentino, a svelare chi sono e dove e come il nonno ha conosciuto il pittore di quel quadro: il grande Giovanni Segantini. Sarà Carlo a ricostruire, come un detective, la straordinaria storia di Segantini intrecciandola con i segreti della propria famiglia e con l’epica costruzione delle dighe e dei laghi in Sila proprio progettati dal nonno».

Il romanzo è strutturato in tre parti proprio, spiega l’autore, «come il capolavoro del trittico di Segantini: la vita, la natura e la morte. Per scriverlo – continua – mi sono messo sulle tracce del cercatore di luce partendo da Arco di Trento dove Segantini è nato, a Milano dove è cresciuto tra riformatorio e accademia di Brera e dove ha conosciuto il suo grande amore Bice Bugatti e poi in Brianza sempre più su tra le montagne svizzere dove morirà a 41 anni mentre dipinge a 3000 mila metri di altezza cercando, appunto, la luce. Chi ha amato la mia Collina del vento, vincitrice del Premio Campiello troverà in questo nuovo romanzo storie e altrettanto urgenti, che hanno appassionato me per primo e troverà luce per i suoi occhi».