Calabria, ritrovato cadavere carbonizzato in un’auto: avviate le indagini

Calabria, ritrovato cadavere carbonizzato in un’auto: avviate le indagini

Saranno necessari specifici esami medico-legali per capire se i pochi resti umani ritrovati carbonizzati all’interno di un’auto nelle campagne di Calimera, frazione di San Calogero, nel Vibonese, in una zona al confine con la provincia di Reggio Calabria, appartengano ad un uomo del quale non si hanno più notizie dal 27 dicembre scorso e per il quale la Prefettura reggina aveva attivato il Piano di ricerche per le persone scomparse.

Nei giorni scorsi le ricerche erano state estese ad una vasta zona a ridosso delle campagne di Rosarno e del fiume Mesima che segna il confine con la provincia di Vibo Valentia.

L’auto completamente carbonizzata con all’interno i resti di un cadavere è stata ritrovata in una campagna di Calimera, non lontana dalla linea ferroviaria. Non è stato possibile al momento neanche risalire al proprietario dell’auto a causa dei danni causati dalle fiamme che hanno divorato il mezzo. Le indagini dei Carabinieri sono coordinate dalla Procura di Vibo Valentia, ma non viene escluso un prossimo coordinamento con la Procura di Palmi.

A riferirlo è Agi.

 

 

_

 

 

 

Cronaca calabria