Beach Volley, un weekend da sogno ad Amantea

Beach Volley, un weekend da sogno ad Amantea

Sono 7.000 le presenze fatte registrare nei tre giorni di Beach Volley International League Calabria

Entusiasmo, passione, amore per il territorio sono questi gli ingredienti alla base della riuscita di Beach Volley International League Calabria, l’evento promosso dalla ASD Beach&Volley Amantea con il supporto di Calabria Straordinaria, che per tre giorni ha animato il centro tirrenico. Infatti, oltre all’arena sul lungomare cittadino e il coinvolgimento delle associazioni che hanno curato altre 5 aree sportive, c’è stato anche l’ottimo lavoro della Pro Loco che ha portato tanti turisti e gli stessi atleti di BVIL nel centro storico a scoprire il fascino della storia e delle tradizioni amanteane.

Spalti sempre strapieni e tanto interesse attorno all’evento che per tre giorni ha visto sfidarsi sulla sabbia dorata della Beach Volley Arena atleti provenienti da tutta Europa. Alla fine nella pool maschile l’hanno spuntata i lituani Rumsevicius/Stasevicius nel corso di una splendida finale, che ha visto un combattutissimo primo set finire ai vantaggi dopo ben 8 set point annullati da una parte e dall’altra, sui giovanissimi francesi Elouan/Joadel di cui sicuramente sentiremo parlare, magari tra un paio d’anni alle Olimpiadi che si terranno proprio in terra transalpina. Sul terzo gradino del podio gli italiani Ceccoli/Carucci che hanno portato sul podio anche il nostro tricolore.

Il torneo femminile che ha visto trionfare Reka Orsi Toth/Marolf, con la prima ormai lanciatissima verso l’essere una delle beacher più forti del nostro Paese, accompagnata in quest’avventura dalla svizzera Marolf, mentre la sorella Vicky, altra campionessa e già olimpionica di beach volley ad oggi ancora infortunata, commentava in telecronaca le finali dal parterre. Seconde classificate dopo una finale a senso unico la coppia Mattavelli/Pelloia che ha dato dimostrazione di grande affiatamento e crescita nel corso della tre giorni del torneo. Terzo gradino occupato dalla coppia Dalmazzo/Rottoli che ha saputo unire esperienza e freschezza, sconfiggendo la coppia israeliana Ashush/Dave che ha ancora ampi margini di crescita. 

Il tutto davanti a tribune sempre piene dalle 18 a mezzanotte, con il pubblico partecipe sia di quanto accadeva in campo sia animato e spinto dall’organizzazione che non ha fatto mancare musica, distribuzione di gadget, giochi e intrattenimento. 

Bvil Calabria è stato sport, ma anche show e intrattenimento. Tra i protagonisti dell’iniziativa vanno annoverati, infatti, anche i balletti dell’Aurora Dance, la performance di Enula, che ha animato un break alla Super Bowl tra le finali femminile e maschile. Spettacoli che hanno regalato al pubblico tanta emozione e buona musica. La cantante che ha partecipato ad Amici è poi rimasta con i ragazzi dell’associazione e gli organizzatori per partecipare alla premiazione assieme al sindaco della città Vincenzo Pellegrino, alla presidente della Provincia di Cosenza Rosaria Succurro e agli altri rappresentanti di partner e associazioni che hanno reso possibile questo evento davvero straordinario non solo per quanto visto in campo, ma per l’entusiasmo che ha saputo trasmettere alla città e a tutti coloro hanno seguito sui social l’evento che ha raggiunto numeri impressionanti con una media di 300 interazioni per ogni singola storia pubblicata su Instagram (nel corso dei tre giorni ne sono state pubblicate un centinaio) e oltre 80.000 persone raggiunte e 13.000 interazioni con i post su Facebook. Mentre le dirette sono state seguite da oltre 400 persone, con i picchi più alti raggiunti ovviamente durante le finali. Sulle tribune nella tre giorni si possono stimare oltre 7.000 presenze, con i picchi di pubblico raggiunti per i match serali, ma già dalle 17 erano tantissime le persone assiepate sulle tribune, sfidando il caldo e il sole al tramonto sullo Stromboli che regalava però uno spettacolo unico e inimitabile. Ottimi riscontri per le altre attività sportive che mediamente hanno raccolto 300 giovanissimi per ciascun giorno tra le diverse attività.

Abbiamo realizzato il sogno di portare ad Amantea un evento internazionale capace di unire sport, turismo e cultura – esordisce così Vincenzo Pugliano, promoter dell’iniziativa – dimostrando che con una buona organizzazione, la passione e il coinvolgimento delle associazioni, si può utilizzare lo sport come attrattore turistico e veicolo per il marketing territoriale portando tante persone a conoscere la nostra città e la Calabria. Siamo orgogliosi di quanto abbiamo fatto, dei feedback avuti da atleti, partner e Regione. Tutti hanno percepito lo spirito che ha animato l’iniziativa e l’impegno per raggiungere uno standard così elevato. Voglio ringraziare l’Assessore Orsomarso e il progetto Calabria Straordinaria, per il supporto e la possibilità che ci ha offerto di dimostrare che con il giusto sostegno possiamo, anche in Calabria, fare grandi cose, di un livello alto e capaci di stupire. Altro ringraziamento va a tutte le associazioni coinvolte: Pro Loco Amantea, Avis, Croce Rossa di Amantea, Real Amantea, i circoli Tennis Monaco e Bonavita, Promosport Amantea, Playsport, South Jam.  Un grande ringraziamento va a tutti i nostri ragazzi dello staff che hanno gestito tutta l’organizzazione e la logistica dell’evento. Senza questa grande squadra Beach Volley International League Calabria non sarebbe stato possibile. Credo che il nostro progetto sia la dimostrazione che quando c’è passione, energia e professionalità tutto è possibile e con questo spirito vogliamo guardare al futuro, e chissà, rilanciare con qualcosa di ancora più speciale per il prossimo anno. Stiamo già pensando a cosa fare e speriamo di sorprendere tutti, ancora una volta, raccontando il lato straordinario di Amantea e della Calabria.”