Al Garden di Rende il Festival della Comicità: annunciati i protagonisti di quest’anno

Al Garden di Rende il Festival della Comicità: annunciati i protagonisti di quest’anno

In scena i noti comici Rosalia Porcaro, Simone Schettino e Paolo Caiazzo:  Appuntamento con una serata dedicata alla risata e al divertimento al Teatro Garden di Rende, per l’ultimo appuntamento della XIX edizione di Primafila, la rassegna di teatro e musica diretta da Benedetto Castriota e organizzata dall’Associazione Culturale Novecento, con il patrocinio della Regione Calabria e dei comuni di Altomonte, Castrovillari, Mormanno e Rende.

Sabato 14 maggio alle ore 21.00 va in scena il XIX Festival della Comicità, che vedrà protagonisti i noti comici Rosalia Porcaro, Simone Schettino e Paolo Caiazzo.

7 appuntamenti in cartellone e 4 città coinvolte per un festival quasi ventennale entrato ormai negli eventi storicizzati della Regione Calabria, e un’offerta variegata per coinvolgere pubblici diversi e rilanciare il teatro come opportunità di crescita culturale per la comunità.

In scena in questi mesi grandi nomi della scena nazionale come Biagio Izzo, Franco Neri, Lello Arena e Teo Teocoli, per regalare agli spettatori momenti di spensieratezza dopo il difficile periodo vissuto a causa del Covid e tornare a sorridere ripartendo dal teatro.

«Torniamo per recuperare un appuntamento rimandato mesi fa a causa del Covid – ha commentato il direttore artistico Benedetto Castriota – con una serata dedicata alla comicità, appuntamento cult di Primafila, che vede protagonisti nomi molto amati dal grande pubblico».

Per il Festival della Comicità di Primafila arriva a Rende l’attrice, comica e cabarettista Rosalia Porcaro, con i suoi personaggi in grado di rappresentare con ironia e irriverenza difetti e debolezze dell’italiano medio, resi noti dalle sue partecipazioni a programmi come Zelig, Stiamo tutti bene e Un due tre stella.

Dopo il successo di Made in Sud, il Teatro Garden è pronto ad accogliere anche Simone Schettino, il “fondamentalista napoletano” che con il suo modo di parlare schietto e la sua mimica istrionesca è capace di catturare e far ridere il pubblico, facendo al tempo stesso riflettere sugli avvenimenti del vivere quotidiano.

Una lunga carriera fra teatro, cinema, televisione e radio per Paolo Caiazzo, che ha dato vita a personaggi amatissimi come il turista giapponese ‘Ndò, in visita a Napoli e vittima di continui furti, Max Playstation, trentatreenne appassionato di videogiochi, e Tonino Cardamone, giovane in pensione.