Al cimitero di Cosenza il ricordo di Monsignor Camillo Sorgente, che guidò l’Arcidiocesi

Al cimitero di Cosenza il ricordo di Monsignor Camillo Sorgente, che guidò l’Arcidiocesi

Il Centro studi calabrese “Cattolici Socialità Politica” ha indicato il 2021 come anno decardoniano. Sono ben tre gli anniversari da celebrare: i 150 anni dalla nascita del servo di Dio don Carlo De Cardona (Morano Calabro 4 maggio 1871), i 130 anni dalla promulgazione dell’enciclica sociale di Leone XIII Rerum novarum (15 maggio 1891) e i 110 anni dalla morte di mons. Camillo Sorgente (2 ottobre 1911), l’arcivescovo cosentino che, per promuovere il Movimento cattolico, volle a Cosenza don Carlo De Cardona.

Giovedì 4 novembre 2021 alle ore 10 al Cimitero di Cosenza (Cappella di Maria SS. del Suffragio) l’arcivescovo metropolita di Salerno-Campagna-Acerno, mons. Andrea Bellandi, in visita alla Comunità Regina Pacis (Città del Sole) di Cosenza, su invito dei responsabili del Centro studi, sosterrà per un momento di preghiera nella cappella dove riposa mons. Camillo Sorgente, che per 37 anni (1874-1911) resse l’arcidiocesi cosentina.