A Casali del Manco l’ultima tappa della “Sabatum Opera Symphony 2.0″

A Casali del Manco l’ultima tappa della “Sabatum Opera Symphony 2.0″

Casali del Manco (CS) | A Lorica ultima tappa della “Sabatum Opera Symphony 2.0″

Mercoledì 1 novembre, alle ore 15,00  nella piazzetta Pro loco (dietro ufficio postale) a Lorica, ultima tappa musicale della”Sabatum Opera Symphony”, insieme all’associazione musicale Arteneò.
Tante tappe in un viaggio emozionante attraverso la musica, i luoghi e le storie di Calabria.
Ancora una volta- attraverso le note, le musiche ed i suoni dell’orchestra creata per il progetto, “cercheremo di valorizzare il ricco patrimonio della tradizione musicale popolare regionale”, fanno sapere i protagonisti.

Corigliano-Rossano, Spilinga, Zan Giovanni in Fiore, San Lorenzo Bellizzi, Papasidero e Mormanno. Queste le precedenti esibizioni, prima di Lorica.
Sabatum Opera Symphony è un progetto che aspira a dare stabilità alle esperienze più interessanti e qualificate nel campo della musica popolare calabrese, coinvolgendo musicisti provenienti da tutta la regione in un lavoro di rielaborazione del suono tradizionale in chiave sinfonica.

La riproposizione in chiave sinfonica della musica popolare e di tradizione, dei racconti e delle ballate ha raccolto un successo enorme nel corso degli spettacoli precedenti. Gli arrangiamenti, l’orchestrazione stessa, le produzioni e la direzione sono a cura dei maestri Triestino Marrelli, Vito Clericò, Francesco Di Rende, Antonio Di Vasto e Giuseppe Madeo.
Il progetto è stato sperimentato nel 2018 coinvolgendo oltre 120 musicisti tra orchestrali e coristi tra cui anche il Piccolo coro del teatro Rendano e si è rafforzata nel corso del 2019/2020 grazie al contribuito della Regione Calabria. Un’operazione mai realizzata in Italia che si basa su una contaminazione fra la musica colta e quella tradizionale etnica, e contestualmente promuove l’unicum storico-culturale e ambientale della Calabria.
Dopo Mormanno, anche a Lorica, comune di Casali del Manco, ci sarà da divertirsi ed emozionarsi. Con musiche coinvolgenti ma soprattutto che “raccontano” con i vari strumenti una Calabria autentica. E popolare.
Progetto finanziato dalla Regione Calabria con risorse Pac Piano di Azione e Coesione 2014-2020 – Azione 6.8.3 annualità 2021.